MediCan

                                    CBD Un formidabile dono della natura per la vostra salute. Fortifica il corpo, calma il sonno, lenisce il dolore e armonizza l'umore.                                              



CBD un potente antiossidante che riesce ad attraversare la barriera sanguinea del cervello e ha inoltre capacità di ridurre dolori, ansia, infiammazioni e spasmi muscolari. È particolarmente efficace per trattare gli effetti secondari della radio e chemio terapia. Ha un effetto sedativo e nella maggioranza dei casi inibisce la trasmissione dei segnali nervosi associati al dolore. È antiemetico, attenua i sintomi della depressione, rallenta la crescita delle cellule cancerogene, riduce lo zucchero nel sangue, aiuta nei casi d'insonnia, limita la crescita dei batteri. Le sue applicazioni mediche includono la terapia del dolore, epilessia, la sclerosi multipla, l'ansia, la schizofrenia, il diabete e la psoriasi. 


Futura 75

Canapa industriale di ceppo francese                                                   Outdoor: rapido e robusto.                                                                             Indoor: miglioramento della produzione CBD fino al 6%                                   a temperature di coltivazione di 30 gradi Celsius.

Contenuto molto basso di THC: inferiore al 0,2%



Distillazione                                                                                          Secondo lo scrittore Sinesio di Cirene già nel 4000 a.C. gli egiziani distillavano il vino e il sidro per produrre altre bevande alcoliche.                                         In Cina, intorno al 2000 a.C., attraverso la distillazione di piante officinali venivano ottenute essenze.                                                                       Scavi archeologici in Pakistan hanno messo alla luce che la tecnica della distillazione era già nota alle popolazioni mesopotamiche nel 500 a.C., ma il suo uso divenne comune tra il 150 a.C. e il 350 d.C., anche tra gli alchimisti greci.



                                                                                                        Assumere CBD non comporta nessuna difficoltà.                                     Questo cannabinoide è estremamente versatile e,                               indipendentemente da quale modalità d'impiego scegliate,                               offre importanti benefici.                                                                               È importante sapere che non esiste un modo più corretto o meno corretto di assumere CBD, dipende semplicemente dalle preferenze di ognuno di noi. 





                                                                                                        Secondo una ricerca di laboratorio effettuata nel 2007 da un'équipe del California Pacific Medical Center Research Institute, il cannabidiolo potrebbe essere in grado di bloccare il gene Id-1 che provoca la diffusione delle metastasi del cancro al seno, ma anche di altre forme tumorali. Uno studio più recente condotto dall'Università di Rostock in Germania confermerebbe proprietà simili dei cannabinoidi e in particolare del metabolita detto cannabidiolo unito al THC, il principio attivo. Il professor Burkhard Hinz, che ha coordinato le ricerche, ha affermato che «nonostante siamo ancora lontani dal mettere in pratica la nostra scoperta in una terapia clinica, quello che emerge è che il cannabidiolo e il THC hanno effetti potenzialmente terapeuticamente utili nella lotta ai tumori». Entrambi contribuirebbero infatti alla distruzione delle cellule tumorali stimolando la formazione di una proteina specifica, la ICAM-1, in grado di agire sulla superficie delle cellule aggredite dal tumore. 

Mai abbandonare un precedente trattamento medico a favore della CBD,
 il dialogo tra medico e paziente deve avere la priorità!

                                                                                                             CBD a Powerful antioxidant What is able to cross the blood brain barrier and has  ability to reduce pain, anxiety, inflammation and muscle spasms. It is particularly effective to treat Side Effects of radio and chemo therapy. It has a sedative effect and the majority of cases inhibits the transmission of nerve signals associated with pain. And antiemetic, reduces the symptoms of depression, slows the growth of cancer cells, reduce blood sugar, HELPS nia insomnia cases, Limit Growth of bacteria. Le sue Medical Applications include the treatment of pain, epilepsy, multiple sclerosis, anxiety, schizophrenia, diabetes, and psoriasis.


 

Futura 75

French industrial hemp strain                                                             Outdoor: fast and robust.                                                                       Indoor:  CBD production up to 6%,                                                               very low THC content: less than 0.2%.

  


Distillation                                                                                             According to the writer, Synesius of Cyrene as early as 4000 B.C. Egyptians distilled the wine and cider to produce other alcoholic beverages.                       In China, around 2000 B.C., through the distillation of medicinal plants were obtained essences.                                                                               Archaeological excavations in Pakistan have brought to light that the distillation technique was already known to the Mesopotamian peoples in 500 B.C., but its use became common between the 150 B.C. and 350 A.D., even among the Greek alchemists.


 



Hiring CBD does not involve any difficulty.                                       This cannabinoid is extremely versatile and, regardless of which method of use you choose, offers important benefits.                     It is important to know that there is no more correct or less correct way to take the CBD,                                                                   just depends on the preferences of each of us. 





 


According to a laboratory study carried out in 2007 by a team at the California Pacific Medical Center Research Institute, cannabidiol might be able to block the Id-1 gene that causes the spread of breast cancer metastasis, but also other cancers. A more recent study conducted by the University of Rostock in Germany confirm similar properties of cannabinoids, and in particular of that metabolite cannabidiol joined the THC, the active ingredient.         Professor Burkhard Hinz, who led the research, said that "although we are still far from putting into practice our discovery into a clinical therapy, what emerges is that cannabidiol and THC have potentially therapeutically useful effects in the fight against cancer ».                               Both in fact they contribute to the destruction of tumor cells by stimulating the formation of a specific protein, ICAM-1,                                                                                                                                                     able to act on the surface of the cells                                                                                                                                                             attacked by the tumor.                     

 

Never leave a previous medical treatment in favor of the CBD,  the dialogue between doctor and patient must have priority!